martedì 28 febbraio 2017

Ricetta chiacchiere fritte


Per questo ultimo giorno di Carnevale vi lascio la ricetta delle chiacchiere fritte.
. Io non amo molto friggere, ma quest'anno ho voluto esagerare, tra ciambelle e dolcetti vari. Ma va bene così! Una volta all'anno si può fare!
Ho provato a fare le chiacchiere anche a forma di mascherina. Sono venute benissimo: la forma ha tenuto in cottura senza problemi e i piccoli erano strafelici.
Non vi resta che passare alla ricetta ora! Buon Carnevale a tutti voi!


Chiacchiere fritte, la ricetta classica
- 500 g di farina 00
- 50 g di burro a temperatura ambiente
- 4 uova
- 1 cucchiaio colmo di zucchero semolato
- 3 cucchiai di grappa
- 1 pizzico di sale
- 1/2 bustina di lievito per dolci vanigliato
- Olio di semi per friggere
- Zucchero a velo per la decorazione
- Cioccolato fondente per la decorazione

- Impastate tutti gli ingredienti fino a formare un panetto morbido e omogeneo.
- Tagliate dei pezzi di impasto e stendeteli in una sfoglia sottile, se usate una tirasfoglie sarà tutto più semplice. Lo spessore dipende da come le preferite, se molto sottili o più ciotte. Tenete conto che in cottura comunque tendono a gonfiarsi per via del lievito. Io ho tirato la sfoglia con la tacca 2 e 3.


- Intagliate le chiacchiere con una rotella dentata, della dimensione desiderata, oppure usate un tagliapasta, io ho usato quelli a forma di mascherina che vedete in foto.
- Scaldate l'olio in una padella larga e dai bordi alti, tuffate le chiacchiere poco per volta, e cuocetele 1 minuto circa per lato, a fiamma media,  devono dorare su entrambi i lati
- Disponete man mano le chiacchiere su un vassoio coperto con carta da cucina e come sono fredde polverizzatelo con lo zucchero a velo
- In alternativa, sciogliete al microonde o al bagnomaria del cioccolato fondente e immergetevi un lato delle chiacchiere, poi polverizzate con lo zucchero a velo.

Nota
- Le chiacchiere si mantengono morbide anche il giorno dopo
- Se volete chiacchiere più croccanti allora cuocetele a fiamma forte.

domenica 26 febbraio 2017

Lasagna bianca con broccoli


Per il martedì grasso vi propongo oggi questa lasagna bianca con broccoli. Una bella e gustosa idea, alternativa alla classica lasagna (che a dire il vero io ho preparato comunque per i bimbi insieme a questa versione verde).
Ho inserito nella ricetta le immancabili polpettine di carne, rigorosamente fritte. L'aggiunta degli champignon con lo speck, invece, hanno reso questo primo piatto ancora più ricco di sapore. I broccoli naturalmente fanno la loro parte, predominando sul gusto finale. Vi consiglio solo di non stracuocerli e di lasciare le cimette abbastanza grandi, perché così l'effetto visivo è più bello e creativo.
Stupirete sicuramente i vostri ospiti!!!

Per  altre versioni di lasagna vi lascio di seguito i link:


Lasagna bianca con broccoli
Dosi per 6/8 persone
Per la lasagna
- 4 uova
- 400 g di farina circa (per me metà 00 e metà 0)
Per le polpettine di carne
- 500 g di macinato di vitello
- 1 uovo
- prezzemolo tritato
- sale e pepe
- Olio per friggere
Per la farcia
- 1 litro di salsa besciamella non molto densa (leggi nota sotto)
- 400 g di cavoli broccoli (se preferite potrete usare anche quelli romani)
- 300 g di funghi champignon
- 100 g di speck
- 100 g di scamorza passita
- 2 spicchi di aglio
- 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
- Pepe (o peperoncino se la volete inversione piccante)
- Sale

Nota
- La salsa besciamella acquistata risulta essere molto densa, in questo caso aggiungete del brodo vegetale per renderla più fluida.

- Iniziate a preparare la pasta. Fate la fontana con la farina, rompete le uova al centro, battete con la forchetta e iniziate ad amalgamare la farina al centro. Impastate bene per circa 10 minuti. Fare riposare il panetto, coperto da un canovaccio, per circa 30 minuti, poi stendetelo in una sfoglia sottile di 1/2 mm. Intagliate le lasagne della dimensione desiderata. Poi cuocete uno o due pezzi per volta in acqua bollente e salata, addizionate un filo di olio all'acqua, fino a che le lasagne diventano morbide (attenzione a non stracuocerle o si rompono) e mettetele ad asciugare su un canovaccio pulito.
- Preparate le polpettine. Impastate bene tutti gli ingredienti. Prelevate piccole porzioni di impasto e formate le polpettine, grandi quando una nocciolina. Friggetele poi in abbondante olio caldo. Scolatele su carta da cucina e tenetele da parte.


- Lavate e dividete in cimette i broccoli. Poi scottateli brevemente in acqua bollente e salata. Scolateli e teneteli da parte.
- Pulite gli champignon, lavateli sotto acqua corrente e passateli in una larga padella. Fate asciugare i funghi senza condimenti, poi addizionate l'olio, lo speck e lo spicchio d'aglio. Lasciate cuocere per circa 3 minuti, salate e pepate.
- Tagliate la scamorza passita a cubetti piccoli.
- Assemblate la lasagna. Sul fondo della teglia da forno, versate un bel mestolo di besciamella, poi adagiate le sfoglie di lasagna fino a coprire, quindi di nuovo altra besciamella e il resto degli ingredienti: polpettine, champignon e speck, scamorza passita e broccoli (sistemate le cimette come le vedete in foto, cioè senza tagliarle troppo). Coprite con altra lasagna e proseguite nel modo appena descritto fino a esaurimento degli ingredienti. Terminate con la farcia in evidenza.


- Infornate la lasagna a 200°C, in forno già caldo, coprendo con pellicola per circa 20-25 minuti. Non scoprite la teglia o la farcia in superficie si brucerà.
- Sfornate la lasagna e lasciatela riposare, una decina di minuti, prima di tagliarla a fette e servirla.


giovedì 23 febbraio 2017

Torta Arlecchino, ricetta sette vasetti, divertente, allegra e golosa.

Alzatina Pavonidea

La torta Arlecchino è un dolce colorato, simpatico e divertente che potrete realizzare insieme ai vostri piccoli. Il dolce è facilissimo da fare, oltre che sano e goloso. Io ho usato la ricetta della torta sette vasetti, per rendere il tutto ancora più semplice e giocoso: i vostri bimbi si divertiranno a riempire e svuotare i vasetti dello yogurt.
Potrete usare i colori che più vi piacciono, attenzione però a scegliere dei bei toni pastello, giocando anche con il contrasto dei colori. L'anno scorso ho fatto la torta con colori più scuri, come il rosso, il verde e il lilla e l'effetto non mi è piaciuto tanto.
Per la decorazione potrete usare tutto quello che vi piace!


Torta Arlecchino, ricetta sette vasetti
Dosi per un  stampo da 24 cm
- 1 vasetto di yogurt
- 2 vasetti scarsi di zucchero
- 1 vasetto di olio di semi
- 2 vasetti di farina 00
- 1 vasetto di fecola di patate
- 1 bustina di lievito per dolci vanigliato
- 3 uova medie
- coloranti in gel celeste, arancione, rosa, verde
E ancora
- Marmellata di albicocche per pennellare
- Confettini colorati

Con me in cucina i prodotti della linea Pavonidea

- Battete le uova con lo zucchero, fino a ottenere un composto schiumoso, poi addizionate il vasetto di yogurt e continuate a battere
- Successivamente addizionate l'olio di semi e le farine miscelate al lievito, queste ultime pian piano, sempre battendo con le fruste elettriche.
- Dividete il composto in cinque parti, una resterà bianca e le altre le colorate.
- Addizionate poco colorante in gel, perché questi colori caricano parecchio.


- Versate il composto, due cucchiai alla volta, al centro di uno stampo per dolci; se usate quelli in silicone come il mio non ci sarà bisogno di imburrare e infarinare.
- Quindi versate il colore successivo sul primo


- Proseguite così per ogni colore.
- Non vi preoccupate di allargare il composto perché ogni strato si allargherà da solo ad ogni aggiunta di un nuovo colore.
- Quando avrete completato con tutti i colori, il composto avrà occupato tutto lo stampo: l'effetto finale verrà da se :-)
- Infornate il dolce, in forno modalità statico, a 180°C per circa 25-30 minuti.
- Fate la prova stecchino per verificare la cottura.
- Sfornate e lasciate raffreddare il dolce prima di sformarlo, se avete usato lo stampo in silicone; se usate altri stampi allora sformate il dolce come diventa tiepido.


- Pennellate tutta la superficie del dolce con poca confettura di albicocche e cospargete con tanti confettini colorati.

lunedì 20 febbraio 2017

Ricetta ciambelle e bomboloni senza patate al vinsanto


Settimana di fritti questa! Perché almeno una volta all'anno si può!
Inizio con questa ricetta di ciambelle aromatizzate al vinsanto. Davvero ottime, morbide e profumate.
Ho fritto le ciambelle e cotto al forno i bomboloni e sono venuti entrambi buonissimi. Il fritto sicuramente da più sapore ma tende a perdere in gusto e consistenza il giorno dopo, mentre i bomboloni sono rimasti tal quali a quando li ho sfornati e farciti con la nutella sono risultati una vera bomba golosa.
Se li provate, testate anche voi entrambi i metodi di cottura.
Se vi interessano altre ricette di ciambelle, con o senza patate e a lievitazione naturale, guardate a fianco della home page e cliccate sull'immagine.
Alla prossima!


Ciambelle e bomboloni al vinsanto
- 250 g di farina 00 + quella che serve per la lavorazione
- 70 g di burro
- 2 uova
- 3/4 di un bicchiere di vinsanto
- 1/2 tazzina da caffè di latte
- 1 cucchiaio di zucchero semolato
-  1 bustina di vanillina
- 10 g di lievito di birra fresco
- 1 pizzico di sale
E ancora
- olio per friggere
- zucchero semolato

- Sciogliere il lievito nel latte e versarlo nell'impastatrice con lo zucchero
- Versarvi sopra le uova battute a parte, il vinsanto, quindi la farina con il pizzico di sale
- Avviare l'impasto e come la massa sta insieme versare il burro fuso freddo in due/tre riprese
- Durante l'impasto ho aggiunto qualche cucchiaio di farina per ottenere un impasto morbido e lavorabile
- Lasciar lievitare fino al raddoppio del volume
- Sgonfiare l'impasto e staccandone dei piccoli pezzi fare le ciambelle e i bomboloni della dimensione che desiderate
- Disporre ogni ciambella su piccoli quadrati di carta forno
- Lasciar lievitare ancora per circa due o tre ore o cmq finché le ciambelle non hanno raddoppiato di volume 
- Friggere le ciambelle e i bomboloni in abbondante olio caldo a fiamma media, come si colora girare
- Scolare le ciambelle su carta per far assorbire l'olio in eccesso e passarle ancora calde nello zucchero
- In alternativa, infornate i bomboloni in forno caldo a 170°C fino a doratura, non dovrete girarli durante la cottura.
- Sfornate i bomboloni e appena sono tiepidi pennellateli con del burro fuso e passateli nello zucchero semolato.
Note
- La temperatura dell'olio è importante, la fiamma non deve essere alta, altrimenti le ciambelle bruciano fuori e sono crude dentro, ne bassa o le ciambelle vengono piene di olio
- Dispongo le ciambelle su quadrati di carta forno perchè:
> se sono belle grandi le butto direttamente con la carta forno nell'olio quindi tiro via subito la carta che si stacca con una pinza, in questo modo non sgonfio la ciambella
> se si sono gonfiate troppo chiudendo il buco, giro la ciambella sul palmo della mano, stacco delicatamente la carta forno e allargo il buco con le mani, vi assicuro che la ciambella non si sgonfia
- Altro passaggio importante e quello di mettere poco zucchero alla volta nel piatto, questo perchè l'olio delle ciambelle tende a renderlo umido e dopo un pò non si attacca più

venerdì 17 febbraio 2017

Torta Kit Kat e Smarties


La torta Kit Kat e Smarties è un dolce facilissimo da realizzare, che potrete preparare anche con l'aiuto dei più piccoli.
Vi occorre una base al cacao, che potrete farcire con della crema al cioccolato, della panna e nutella o della ricotta e nutella.
Io vi riporto una ricetta di base torta molto veloce e soprattutto semplice.
La decorazione invece è di una velocità incredibile, perché dovrete solo attaccare i pezzi di dolcetti alla torta farcita.
Ho decorato la torta con Kit Kat di tre gusti, non ho abbondato con gli Smarties però, ma voi potrete ricoprire tutta la superficie per un effetto ancora più allegro e colorato.
Se volete realizzare con i più piccoli un dolce divertente e goloso per questo Carnevale,  questa è la torta che fa per voi!


Torta Kit Kat e Smarties
Per la base da 20 cm di diametro altezza 8cm
- 4 uova intere
- 10 cucchiai di zucchero semolato
- 8 cucchiai di farina 00
- 2 cucchiai di cacao amaro
- 1/2 bustina di lievito per dolci vanigliato
- 1 tazzina di latte
- 1 tazzina di olio di semi
Nota: se volete una torta più bassa usate uno stampo da 24 cm
Per la farcia
- 250 g di ricotta vaccina
- 4-5 cucchiai di nutella
Per la bagna
- 1/2 bicchiere di latte
- 2 cucchiaini di nesquik
Per la decorazione
- Smarties
- Kit Kat al cioccolato al latte, al cioccolato fondente e al cioccolato bianco


Per la base
- Con le fruste elettriche montate le uova con lo zucchero, fino a ottenere un composto gonfio e sostenuto.
- Addizionate l'olio a filo sempre battendo
- Infine addizionate, poco per volta, la farina, il cacao e il lievito setacciati, aggiungendoli a cucchiaiate e alternando con il latte
- Versate il composto nello stampo imburrato e infarinato e cuocete a 170°C fino a cottura, fate la prova stecchino
Per la bagna
- Mescolate il latte con il Nesquik
Per la farcia
- Lavorate in una scodella la ricotta, usando una spatola di legno, poi addizionate la nutella, continuando a lavorare fino a ottenere una crema morbida


- Tagliate la base in 3 o più dischi
- Pennellate ogni disco con la bagna al latte e Nesquik
- Spalmate su ogni disco la crema alla ricotta e nutella
- Sovrapponete il disco successivo e continuate come sopra descritto


- Bagnate anche l'ultimo disco, quello di copertura e spalmate con la crema
- Se vi avanza della crema, spalmatela anche sui lati esterni


- Attaccate i kit kat con la nutella oppure allo strato di crema avanzata che avrete spalmato sui lati (a me, come si nota dalla foto, non ne è avanzata)
- Se usate i Kit Kat di tre colori, alternate i vari tipi per ottenere l'effetto cromatico che vedete in foto
- Decorate la superficie del dolce con gli Smarties (qui potrete anche abbondare e coprire tutta la base)
- Legate con un bel nastro la torta.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...